Alla scoperta dei cibi anti tumorali

Alla scoperta dei cibi anti tumorali

 

Il tumore è un male che affligge un’alta percentuale della popolazione, talvolta portando il paziente a condizioni irreversibili.

E’ una patologia multifattoriale, causata e peggiorata nei suoi stadi da predisposizione genetica, esposizione a fumo, inquinamento, lo stile di vita sedentario, lo stress ed il consumo di cibi raffinati e ricchi di grassi.

Senza dubbio potrebbe essere d’aiuto in questi casi una dieta ricca di alimenti anti-ossidanti, che contrasta il formarsi delle cellule tumorali tentando quantomeno di ridurne i danni sotto alcuni aspetti.

E’ chiaro precisare che NON esistono cibi che scatenano il tumore e cibi che lo evitano, proprio per i tanti fattori scatenanti, ma ci sono delle abitudini che è corretto adottare.

Limitare l’eccesso di carne e salumi perché fra i loro conservanti vi sono nitrati estremamente dannosi per la nostra salute.

Cuocere la carne alla brace è una cattiva abitudine, poiché questo tipo di cottura libera il benzopirene, una sostanza cancerogena. Anche la frittura è da limitare al minimo, poiché l’alta temperatura libera, invece, un’altra sostanza cancerogena chiamata acroleina, tossica per il fegato ed irritante per la mucosa gastrica.

È bene anche ridurre gli zuccheri, in special modo quelli raffinati.

Un abuso di sale, oltre ad essere dannoso e causare affaticamento cardiaco, è anche correlato all’insorgere di alcuni tipi di tumore.

 

Quali sono invece gli alimenti che ci possono aiutare nella prevenzione della formazione di cellule tumorali?

 

Anzitutto tutti gli ortaggi appartenenti alla famiglia delle Crucifere quali cavolo, broccoli, cavolini di Bruxelles, verza, crescione, rapa e cavolfiore. Le loro proprietà antitumorali derivano dalla presenza di sostanze chiamate glucosinolati, attualmente in fase di studio quali coadiuvanti della chemioterapia.

 

L’aglio contiene una sostanza chiamata allina, che in seguito alla rottura dello spicchio entra in contatto con un enzima che la trasforma di allicina. L’allicina agisce formando numerose sostanze che rallentano la crescita delle cellule tumorali. Consumare aglio fresco e crudo risulta dunque essere un vero e proprio toccasana per la salute, anche per le sue proprietà antibatteriche.

Più in generale gli alimenti da preferire sono quelli definiti anti-ossidanti in modo da sfruttare il potere dell’alimentazione, spesso sottovalutato, che può essere però ottima prevenzione per cercare di evitare patologie e conseguenti dannosissime cure.

 

E per concludere: è proprio vero, un bicchiere di vino al giorno fa bene alla salute! Il vino rosso contiene resveratrolo, la cui azione anti-cancro è stata dimostrata.